Gruppo elettrogeno: Quale scegliere? Guida con classifica e prezzi

0
13
Gruppo elettrogeno

Il gruppo elettrogeno riveste una importanza fondamentale per chiunque ha necessità di corrente elettrica, sia in pianta stabile che in altre situazioni come ad esempio un campeggio, uno stand espositivo o per situazioni di emergenza come in caso di blackout.

Il gruppo elettrogeno è formato da un generatore e da un motore a combustione: insieme sono in grado di dare origine a elettricità continua ma anche alternata.

Nella produzione di corrente elettrica continua il gruppo elettrogeno rappresenta l’unica fonte di elettricità utilizzata; la produzione di corrente elettrica si riferisce, invece, all’energia utilizzata solo in emergenze, in situazioni programmate, o in tutti quei casi riferiti a un disservizio della rete del gestore di energia elettrica.

A cosa serve il gruppo elettrogeno?

Bestseller No. 1
Einhell 4152550 Generatore di Corrente a Benzina, 3500 W, 230 V, Rosso, Nero
  • Il generatore di corrente commuta una potenza continua di 2600 W, fino a 5 minuti una potenza di 2800 W e fino a 2 minuti una potenza di 3100 W
Bestseller No. 3
Einhell 4152540 Generatore di Corrente a Benzina, 2300 W, 230 V, Rosso, Nero, 15 Litri
  • Generatore sincrono: potenza d'uscita 50 Hz, azionato da un potente motore a 4 tempi, robusto e pulito; alla potenza massima il motore raggiunge i 4 kW; alimentato con benzina comune
Bestseller No. 5
Generatore di Corrente 3 kw Benzina, Gruppo elettrogeno avviamento Elettrico
  • Dimensioni : 700x600x500(h), Peso : 54 Kg, Sistema di avviamento : con chiave di accensione / a strappo
OffertaBestseller No. 6

È indispensabile per garantire costantemente flusso di energia elettrica a grosse strutture pubbliche, uffici, aziende e abitazioni private nei casi in cui la rete abituale abbia guasti o disservizi, in modo da evitare qualsiasi tipo di interruzione, anche minima, a chi ha bisogno di avere corrente elettrica continua per lo svolgimento delle attività.

Per prevenire eventualità disagevoli, grossi presidi pubblici di servizio al cittadino tipo ospedali, stazioni ferroviarie, porti, aeroporti e altre strutture con alta ricezione, sono dotati di uno o più gruppi elettrogeni.

Molti cantieri edili che hanno l’esigenza di lavorare autonomamente sono soliti usufruire di gruppi elettrogeni, anche perchè a volte le zone destinate alla costruzione di edifici e abitazioni possono non essere ancora servite da corrente elettrica (sarà allacciata dopo il termine dei lavori).

In piccolo sono dotati di gruppo elettrogeno anche chi si occupa del commercio ambulante, per le proprie bancarelle negli stand o nelle fiere, o i campeggiatori per le loro vacanze dedite all’essenziale e al contatto con la natura.

Esiste anche il gruppo elettrogeno antincendio: serve per il comando di pompe idrauliche che combinano l’energia elettrica e termica per azionare impianti antincendio. Questi trovano il loro utilizzo nel caso ci sia la rilevazione di fiamme libere in qualsiasi locale chiuso o nei parcheggi.

I generatori di corrente silenziati sono utilizzati specificatamente dagli ambulanti e per attività all’aperto. Un esempio pratico è l’uso durante i concerti dove è necessario il silenzio affinchè lo spettacolo non abbia interferenze con rumori.

Da segnalare la possibilità di noleggiare generatori di corrente che funzionano a batteria, con la possibilità di essere ricaricati tramite la comune rete elettrica: possono essere utilizzati in maniera semplice e rapida in qualsiasi contesto.

Come scegliere il migliore?

  • Potenza:

La potenza del gruppo elettrogeno va scelta in base alle esigenze specifiche: da valutare quindi il tipo di apparecchiatura che deve supportare, elettrodomestico o una rete elettrica di abitazione privata.

Acquistare un gruppo sottostimato porterebbe ad un malfunzionamento, così come l’utilizzo di un gruppo elettrogeno sovrastimato porterebbe a costi e consumi inutili.

In linea generale i modelli monofase arrivano a 230volt, mentre i generatori trifase forniscono fino a 380volt.

  • Modello

La distinzione principale è fra quello adatto per le unità abitative, il gruppo monofase, e quello idoneo per ambiti industriali, collettivi e non privati, il gruppo trifase.

L’alimentazione è un altro criterio di scelta: a benzina, a metano, a gasolio, o per il rispetto dell’ambiente anche a pannelli solari.

In commercio sono disponibili anche dei pratici modelli portatili che consentono un facile spostamento permettendo un ampio utilizzo.

  • Silenziosità

Per un utilizzo domestico in caso di black-out, dovremmo orientarci sulla scelta di un modello a metano o GPL che sicuramente ci garantisce maggior silenzio.

  • Materiali

Anche il materiale ha la sua importanza nella scelta del nostro gruppo elettrogeno, in quanto ne garantisce la durata nel tempo.

Solitamente la scelta ricade su acciaio o plastica. Da segnalare che l’acciaio è un materiale con una durata più lunga ma risulta parecchio pesante da trasportare.

  • Prezzo

In linea generale il costo di un gruppo elettrogeno di media qualità di aggira fra i 10 e i 300 euro, per arrivare ad oltre 1000 euro nel caso di apparecchi ad uso professionale.

  • Impatto ambientale

Se tenete al rispetto dell’ambiente, questa è sicuramente la scelta più mirata. Sfruttando l’energia solare i costi sono ridottia zero e senza emissione di agenti inquinanti.

Passiamo ora al momento dell’acquisto; per darvi alcune linee guida ed esempi pratici, andiamo ad analizzare i 3 migliori modelli di gruppi elettrogeni.

Gruppo elettrogeno – Recensione con prezzi dei 3 migliori modelli:

Miglior gruppo elettrogeno

  • Daewoo GDA 9250e

Terminiamo la nostra panoramica, con il “DAEWOO GDA 980” monofase, anch’esso alimentato a benzina.

Interessante in quanto fornisce alta potenza e bassi consumi nonostante possa garantire fino o a cinque ore di funzionamento continuo. Il livello di rumorosità decisamente basso lo rende consigliabile da usare sia dai grossi complessi che dalle unità abitative.

  • Hyundai HY 3000

Come prima scelta ci soffermiamo sul modello “HYUNDAY HY 3000″, con una potenza di 2800 W, di tipo monofase e alimentato a benzina.

˜e il livello di rumorosità notevolmente ridotto. Esiste la possibilità di aggiungere le ruote per renderne ancora più pratico lo spostamento. Si tratta di un modello molto adatto all’uso domestico.

  • Einhell 4152550

Einhell 4152550 Generatore di Corrente a Benzina, 3500 W, 230 V, Rosso, Nero
  • Il generatore di corrente commuta una potenza continua di 2600 W, fino a 5 minuti una potenza di 2800 W e fino a 2 minuti una potenza di 3100 W

Per il rapporto qualità/prezzo, la scelta cade sicuramente su Einhell, fornisce una potenza continua fino a 2600 W.

Il contenitore ha una capienza fino a 15litri di carburante che riesce a garantire un uso costante per oltre dieci ore, consentendone l’uso anche in luoghi molto lontani e non serviti da corrente.

Le ruote e l’impugnatora di cui è dotato ne consentono un pratico trasporto ovunque.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here